domenica 17 ottobre 2010

E adesso, suricato, tocca a te!!

Semestre nuovo, installazione nuova, ormai non fa' notizia più di tanto, tutto fila liscio... (almeno sino a ora ;)
Messo in meritato riposo il buon Toshiba, adesso uso prevalentemente il netbook sul quale c'era una K/Ubuntu 10.04 abbastanza completa (6.5 GB di / ) che ho aggiornato alla Maverick; per risparmiare tempo, questa volta mi sono prima scaricato i pacchetti nuovi l'altra sera e ieri li ho installati; in dettaglio, prima ho sostituito nel /etc/apt/sources.list tutti i riferimenti da lucid a maverick, e poi con la coppia
sudo apt-get update && apt-get dist-upgrade
ha scaricato circa 1800 pacchetti per 1473MB in poco più di un'ora (ho ovviamente interrotto apt-get allo scaricamento dell'ultimo). Poi con
sudo update-manager -d
ho iniziato l'installazione (immediata, a questo punto, con i pacchetti già pronti) che è durata circa 2h e 40' (18 pacchetti rimossi, 170 installati e 1631 avanzati). Reboot e vai con il suricato!!!

p.s. il font Ubuntu è davvero carino!!!

venerdì 25 giugno 2010

La lince sul netbook

Ho un nuovo computer in casa (beh non è proprio mio, diciamo che mi sono fatto regalare 40MB di Hard disk...) un Acer AspireOne D250, e ho provato a installare Ubuntu Lucid Lynx (full, non la UNR o il pacchetto kubuntu-netbook), esperienza piacevole e funzionale (a meno di una reinstallazione... ne parlerò dopo).
Ho inserito un CD di Ubuntu nel lettore DVD esterno, ho attivato il boot dall'unità esterna dal bios e poco dopo e partito Ubuntu. Con gparted ho ridimensionato al volo (senza perdere i dati originali) la partizione windows (la seconda, primaria, di 150 GB; la prima, anche essa primaria di 10GB, è di ripristino) e poi l'installazione è andata a buon fine regolarmente. Al reboot tutto funzionante, solo non veniva riconosciuto il microfono integrato, ma ho letto i post 16-18 di questo thread di ubuntuforum e con skype è OK.


Solo un suggerimento per chi vuole utilizzare in dual-boot un netbook come questo: attenti alla partizione di ripristino: grub la riconosce, la mette per prima nel'elenco dei S.O. e, se per sbaglio si parte con quella, addio installazione linux; è quello che è successo a me al terzo boot (fortunatamente non avevo nulla su linux, su windows si) e, anche se sono riuscito a interromperla, ha comunque sovrascritto il boot sector. Per evitare che il problema possa ripresentarsi, ho fatto così

  • sudo mv /etc/grub.d/30_os-prober /etc/grub.d/.30_os-prober
    • (così ogni aggiornamento del kernel non vengono più cercati ulteriori S.O.)
  • ho creato il file /etc/grub.d/06_myWindowsCustom che aggiunge Windows in testa all'elenco dei S.O. al boot di grub, permettendo così una configurazione dual boot fissa (e sicura)

sabato 1 maggio 2010

È arrivato il tempo della lince

Dopo sei mesi, nuova distribuzione, nuova installazione. Stavolta non ho effettuata l'avanzamento, ho preferito backuppare tutto e installare da zero per ripulire un po' tutto il sistema. Scaricato la iso della desktop a 470-530 kB/s con torrent (!), l'installazione è andata liscia: un tasto alla prima schermata di boot per selezionare lingua (e tastiera italiana), poi una decina di domande (le più impegnative riguardavano la scelta della partizione di installazione) e poco più di 40' di lavoro, metà dei quali impiegati a scaricare una ventina di pacchetti tra cui la localizzazione italiana.

Al riavvio tutto funzionante, Jockey mi ha segnalato la presenza dei driver nvidia che poi ha scaricato e configurato correttamente (ho dovuto solo aggiungere un paio di righe nella sezione  Screen di /etc/X11/xorg.conf

       Option          "CustomEDID" "DFP-0:/etc/X11/420_custom_edid.bin"
       Option          "UseDisplayDevice" "DFP"


per i noti problemi della mia 420 Go) e poi via libera a compiz. Ora a poco a poco scarico solo i pacchetti che mi servono (kde in testa). Resta solo da abituarsi ai bottoni delle finestre a sinistra e capire perché Xorg schizza all'80% quando firefox è aperto sulla pagina di blogspot per scrivere questo post!!

lunedì 9 novembre 2009

Aggiornamento da Jaunty a Karmic: tutto ok (o quasi...)

Ed eccomi dopo sei mesi (in mezzo un trasloco, tre mesi senza telefono e adsl...) a raccontare il nuovo aggiornamento dalla Lepre Cornuta al Koala Karmico; aggiornamento, effettuato il giorno dopo del rilascio, che mi ha portato un bel mal di testa, e non solo per la lunghezza del processo (quasi quattro ore per scaricare 1143MB di 1757 pacchetti, di cui 25 rimossi, 238 installati e 1516 avanzati e poi poco più di altre due per configurarli sino alle 2 di notte...) quanto per i piccoli problemucci e fastidi avuti dopo; l'installazione si è bloccata su un pacchetto (sl-modem-source, che ci faceva tra gli aggiornabili se avevo il compilato?) e l'ho completata a mano (spero). In più, tutte le novità grosse portate dalla distribuzione, come upstart, grub2, il kernel nuovo con il KMS e così via, mi hanno dato qualche piccolo grattacapo; ora, dopo qualche colpetto di lima qua e la, tutto funziona abbastanza bene.

Comunque tutte le novità sono positive, a cominciare dall'efficientissimo KNetworkManager (all'inizio non avevo capito che fine avesse fatto il vecchio plasmoid NetworkManager...); l'update-manager poi non ha installato tutti i pacchetti della distribuzione (compreso mono, che non uso) e che poi tutte le altre volte avevo dovuto rimuovere in seguito, ma ha solo aggiornato quelli che avevo; grub2, installato in seguito a mano (l'update-manager non lo installa per gli aggiornamenti dalla Jaunty), è molto più versatile e carino; upstart, altrettanto versatile ed efficace.

Il problema grosso l'ho avuto con l'ambiente grafico, che crollava sempre al boot passando per una sessione failsafe, sia con i driver nv che con quelli nvidia per la mia GeForce4 420 Go, con un

ddxSigGiveUp: Closing log

nel file /var/log/Xorg.0.log; curiosamente poi bastava andare su un terminale con ctrl-alt-f1, effettuare l'accesso e poi dare i comandi

sudo stop kdm
sudo start kdm


per avviare il kdm. Dopo una serie di prove, debug dei file di log, modifiche dei file di upstart (inutili, ma almeno ho imparato come funziona ;), alla fine ora si avvia correttamente, ma non so se per il nuovo grub2, i nuovi kernel dai repository -proposed, la sostituzione di kdm con gdm (ma non credo) o (più probabilmente) per la rimozione dell'opzione vga=791 dalla riga del kernel, opzione tra l'altro deprecata in favore di una non documentata/pienamente funzionante gfxpayload di grub2: rimozione, oltre che notata per caso durante le prove per grub2, anche segnalata in un post in tedesco (!) di ubuntuforum prontamente tradotto da Google Translate.

Buon Koala a tutti!!!

martedì 28 aprile 2009

Aggiornamento da Intrepid a Jaunty

Dopo cinque mesi (ma un sacco di altre cose fatte) mi rifaccio vivo per scrivere sull'aggiornamento alla 9.04. Anche perché mai aggiornamento fu più semplice di questo (almeno per me): stavolta non ho avuto bisogno dell'alternate cd/dvd, ho seguito la guida di installazione e, domenica pomeriggio, il do-release-upgrade in poco più di 35' ha scaricato 1246 MB in pacchetti, di cui 196 nuovi e 1478 da aggiornare. Poi, dopo circa 3 ore di installazione e configurazione, e 51 pacchetti obsoleti rimossi e una sola domanda (se cambiare o no il file /etc/pulse/default.pa che avevo personalizzato nella Intrepid), mi ha chiesto di effettuare il reboot ed ecco, la lepre cornuta è disponibile, perfettamente funzionante sia con Gnome che con KDE. Non ho ancora testato tutto, ma compositing, rete (fissa e senza fili), audio, periferiche di storage... tutto ok senza toccare nulla. Ho solo dovuto reinstallare adobe-flashplugin che, per qualche motivo, si era perso (!) e niente più flash su firefox. Vogliamo trovare un difetto a questo aggiornamento? Il programma ha stimato un centinaio di MB in meno necessari per l'aggiornamento (meno male che li avevo), e mi ha anche reinstallato tutti i pacchetti predefiniti che nel passato avevo tolto (ad esempio mono e dipendenze). Ma sono proprio pignolo!!!!

domenica 9 novembre 2008

Sincronizzare Ubuntu con un palmare Windows CE

Per "far parlare" linux con il mio HTC Artemis uso synce, un insieme di programmi che permettono la comunicazione e, interfacciandosi con opensync, anche la sincronizzazione della rubrica, contatti, etc. Poi con i protocolli rapip:// in kde e synce:/// in gnome si può accedere graficamente al palmare. Ecco qualche tip che ho scoperto:
  • synce-pls fa solo vedere i documenti, per vedere la root del palmare
  • in caso di errore error: org.synce.SyncEngine.Error.NoFreeSlots come da post in ubuntuforum, WindowsCE supporta solo due partnership, quindi solo una in Wndows e una in Linux. Per altre, bisogna cancellarne una delle prime due.
  • Per copiare, da riga di comando, dal palmare al Desktop
    synce-pcp -r ":/Scheda di memoria/My Documents/Video/" /home/giorgio/Video/
    (attenzione al : iniziale per indicare il palmare)

Hardy

Seguendo alla lettera le istruzioni in http://www.synce.org/moin/SynceWithUbuntu e collegate, ho attivato senza problemi la connessione; non ho neanche dovuto mettere in blacklist il modulo ipaq. Unico particolare non riportato sul wiki e che invece mi è stato necessario è che qualche libreria (ora non ricordo quale) ha bisogno specificatamente della versione 0.22-* di python-opensync, invece delle più recenti; ho quindi dovuto fare prima il downgrade del pacchetto e poi, per evitare che apt-get upgrade me la aggiornasse ogni volta, ho creato il file /etc/apt/preferences inserendo le seguenti righe

Package: python-opensync
Pin: version 0.22*
Pin-Priority: 1001


che, in pratica, bloccano una specifica versione di un pacchetto (pin in inglese). Per i curiosi sui dettagli, la pagina del manuale di apt-get è molto chiara e completa.

Intrepid

I moduli del kernel 2.6.27 vanno bene (niente rimozione/compilazione dunque), ma per quanto ci sia synce nei repository universe, la 0-11 mi funziona solo in parte mettendo in blacklist il modulo ipaq. Ho quindi aggiunto a /etc/apt/sources.list la riga

deb http://ppa.launchpad.net/synce/ubuntu intrepid main

e poi ho aggiornato/installato, e tutto stavolta funziona bene. Per la cronaca, apt-get ora trova anche synce-gvfs e synce-kio-rapip-kde4 che prima non trovava. Unica cosa da notare è che il pacchetto synce-kio-rapip-kde4 è compilato con il vecchio path di kde4 (quello della Hardy, /usr/lib/kde4), per cui per far funzionare il kio rapip ho dovuto fare

$ sudo ln -s /usr/lib/kde4/lib/kde4/kio_rapip.so /usr/lib/kde4/
$ sudo ln -s /usr/lib/kde4/share/kde4/services/rapip.protocol /usr/share/kde4/services

Unico piccolo problema, una incompatibilità con synce-kpm, forse perché ha rimosso odccm per far funzionare synce-hal. (Edit del 12/11/08: Corretto nell'ultima versione, il link non è più necessario)

martedì 4 novembre 2008

Compositing e flash funzionanti in intrepid

Ho risolto i problemi più grossi che avevo con Intrepid, andiamo per ordine.

Con flash il plugin 10 non ne voleva sapere nonostante i --reinstall, allora l'ho disinstallato e ho ripreso un vecchio (!) 9r60 e l'ho installato nel profilo utente. Resco a vedere i filmati ma non a sentirli!!! Memore del passato, ho provato con

asoundconf list
asoundconf set-default-card I82801CAICH3


e ieri mi aveva funzionato, oggi no!! Comunque la strada dovrebbe essere quella, quando ho un attimo faccio tutti i passi dell'altra volta1.

Compositing, grazie al grandissimo e preciso lavoro di Alberto «tseliot»Milone ho seguito le istruzioni riportate nel bug #251107 e cioè ho scaricato questi file, li ho compilato così, dopo essermi installato build-deb, devscripts e dkms e le loro dipendenze, e poi li ho installati in questo ordine. Quando poi amici e colleghi si lamentano con me che Linux non è poi così user friendly, non ho poi tanto diritto di fiatare!!!

Fatto partire compiz, inizialmente non ne voleva sapere perché in metacity si era attivato il compositing (bug #178953), poi basta disattivare il compositing con

gconftool-2 --type bool --set /apps/metacity/general/compositing_manager false

(come riportato nel bug stesso) e compiz è partito, ma senza plugin; con il cssm mi sono ricaricato un vecchio file .profile e, a parte qualche errore, tutto ora mi va OK. Anche se è banale (ma ho perso una buona mezzora), se qualcosa da errore, come nel mio caso Error: Animation settings mismatch in "Animation Selection" [...], basta semplicemente resettare con il pulsantino con la scopa e tutto torna normale!! Unico bug, noto, il mancato rendering dei font in Wine e nelle applicazioni KDE3; poco male, non uso entrambe, ma mi sono accorto che mi mancano TUTTE le voci dei menù di OpenOffice, e per farle ricomparire ho dovuto riavviare metacity, quindi un problema forse più di compiz che dei driver nvidia: indagherò anche su questo3.

Non ho ancora provato KDE4 con il compositing, ma non mi aspetto problemi2.

Alla prossima!!!

Edit del 5 Novembre:
1 Sistemando il file /usr/share/alsa/alsa.conf come scritto qui dopo aver installato alsa-oss, al successivo riavvio (in KDE4) mi è ritornato l'audio. Speriamo che rimanga!!!
2 E infatti non ce ne sono stati, tutto funziona perfettamente, ho solo dovuto riconfigurarmi il tutto, probabilmente perché i path sono cambiati (e ora ho tutte le icone giuste e niente più quelle con i punti di domanda).

Edit del 7 Novembre:
1 Seguendo i suggerimenti di questo post, ho finalmente sistemato il flashplugin-nonfree in firefox, e cioè

$ cd /usr/lib
$ sudo ln -s libnss3.so.1d libnss3.so
$ sudo ln -s libsmime3.so.1d libsmime3.so
$ sudo ln -s libssl3.so.1d libssl3.so

Edit del 20 Novembre:
3 Problema risolto con OpenOffice, come riportato nel già citato bug #251107, basta aggiungere nella sezione Device di /etc/X11/xorg.conf la riga

Option "RenderAccel" "0"

da valutare solo qualche calo prestazionale della grafica 2D. Per quanto riguarda Wine il problema persiste. (Edit del 17 Dicembre) Risolto come suggerito nel bug #300476
  • Creare il file settings.txt nella directory .wine contenente le seguenti righe

    [HKEY_CURRENT_USER\Software\Wine\X11 Driver]
    "ClientSideWithRender"="N"

  • Digitare regedit settings.txt

Da ora in poi i menù torneranno in Picasa & co.!!!

sabato 1 novembre 2008

Lo stambecco intrepido sul mio PC

Mi sono deciso a installare l'Intrepid, dopo le buone nuove da parte di nvidia sulla mia GeForce4 420 Go, anche se attenderò i pacchetti nel repository. Come nel passato, mi sono scaricato il cd alternate (mai visto un torrent con picchi continuati a 707 KB/s!!) per fare prima, anche se l'installatore ha impiegato quasi un'ora per scaricare 573 MB di aggiornamenti rispetto il CD, ben 506 pacchetti sui 1541 totali da installare o aggiornare (e alla fine 73 da rimuovere). Ho iniziato a scrivere questo post mentre l'installazione era in corso, ed è durata (incluso l'ora di download) circa 3 ore e mezza (a partire dalle 23, sigh!!!!) ma tutto è filato liscio.

Al reboot su Gnome nessuna novità di rilievo, tranne la sostituzione del pulsante di uscita con il nuovo menù tuttofare (che però non blocca lo schermo), l'applet di luminosità (che anche se non si connette al gnome-power-manager mi imposta lo stesso la luminosità), il nuovo network-manager al quale ho dovuto forzare la connessione cablata (in realtà mi era partito quello di kde, poi ho lanciato la nm-applet, boh....) e firefox che mi cerca il plugin flash anche se è installato (ho poi scoperto che è un bug già noto da fine agosto!!!).

Con il KDE la situazione è stato strano, mi ha lasciato moltissimi pacchetti del ppa della hardy, sostituendone solo pochi (kdebase, kdelibs, kdeplasma e pochi altri ancora). Anche un successivo sudo apt-get dist-upgrade non ha fatto nulla. Poi forzando da riga di comando con

$ sudo apt-get install okular kstars kdegames kdeutils kdemultimedia kdeadmin \
kdeartwork kdegraphics konqueror okular-extra-backends ncompress zoo \
p7zip-full khelpcenter kscreensaver-xsavers-webcollage kdetoys kdesdk \
kdenetwork kwrite kdebase-plasma kdm kdmtheme kdepasswd systemsettings --purge
$ sudo apt-get remove --purge kdebase-plasma-kde4
$ sudo apt-get autoremove --purge


ho installato tutto il resto, e poi auto-rimosso l'inutile (!). Per il resto, entrando il KDE pare tutto OK (anche se mi ha parzialmente resettato le impostazioni).

In questi giorni continuerò a provare se tutto fila liscio, in attesa dei driver nvidia nuovi.

sabato 25 ottobre 2008

Intrepid, Xorg, Nvidia e GeForce 4

Una delle cose con le quali ho sempre fatto pubblicità a Linux è stata la compatibilità con il vecchio hardware e la capacità di tirarne al massimo le risorse: sul mio caro Toshiba di ormai quasi 6 anni Compiz e Kwin4 girano ottimamente (mentre Vista non ne vorrebbe nemmeno sapere di essere installato!!!). Purtroppo ieri ho scoperto con notevole disappunto dalle note di rilascio della RC, anche se poi ho visto che era una informazione nota già da tempo, che Xorg 7.4 installato sull'Intrepid ha delle incompatibilità con i driver legacy closed nvidia-glx per cui, allo stato attuale, installando la 8.10 si viene dirottati sui driver nv open, senza accelerazione 3D. Al di la' delle finestre svolazzanti e del cubo, funzionalità come la miniatura delle finestre, la presentazione simil-expose, il cover switch sono strumenti che migliorano l'attività quotidiana e delle quali non riesco più a farne a meno. In Nvidia dicono che ci stanno lavorando sopra, speriamo di non dovere attendere molto, anche perché altre soluzioni non sembra che ce ne siano (almeno a breve). Risultato: per ora non installero l'Intrepid e sarò costretto a rimanere con la Hardy :(

EDIT 30/10/08 : ho appena letto sul forum nvidia che è stata rilasciata una versione legacy, sia pur beta, compatibile con Xorg 7.4 e a quanto pare, dai pareri degli utenti funziona, anche se con qualche piccolo tip. Grazie Nvidia per il tuo supporto, ora potrò andare a provare lo stambecco intrepido!!!

sabato 20 settembre 2008

Come compilare Power Devil per KDE 4.1.1 in (K)Ubuntu

Una delle (poche) cose che mi mancavano su KDE 4 era la gestione del processore; in Gnome c'è gnome-cpufreq-applet, in KDE 3 KPowersave e qui? Avevo preso il codice di CpuFreqTray, un programma in QT4 e l'ho modificato per farlo funzionare come la controparte in Gnome (ma questo ve lo racconterò in un altro post quando lo avrò reso non legato alla mia cpu...), ma comunque non era integrato pienamente nell'ambiente. In un post di pollycoke :) qualche giorno fa ho scoperto che invece stavano sviluppando Power Devil, un applicativo che andrà a far parte del KDE 4.2 e che soddisferà tutti i miei più reconditi desideri: l'italianissimo autore Dario Freddi l'ha messo in tag per compilarlo su KDE 4.1, quindi perché non provarlo? Si, ma come si compila un programma in KDE?

Prerequisiti

Io già compilavo prima, quindi avevo già fatto nel passato

sudo apt-get install g++ subversion libqt4-dev qt4-dev-tools

per avere, rispettivamente, il compilatore C++, il sistema di gestione delle versioni (standard per Gnome e KDE) e gli header per il QT4. Premesso (ma è ovvio, se no il 4.1.1 non è disponibile!!!) che bisogna puntare ai repository di ppa.launchpad.net, per compilare con il KDE 4, ho anche installato gli header KDE con i seguenti pacchetti

sudo aptitude install kdelibs5-dev graphviz valgrind gawk libasound2-dev kdesdk-scripts-kde4 kdesdk-kde4 kdeutils-dev-kde4 kdebase-dev-kde4 kdebase-workspace-dev

e tutte le loro dipendenze, anche se in realtà non so se servono tutti (e spero di non averne scordato nessuno)!! Vorrei far notare che ho usato aptitude invece di apt-get per una dipendenza non riuscita (almeno nel mio sistema) di libasound2-dev che andava in conflitto con libasound2: aptitude ha eseguito il downgrade della seconda e tutto è filato liscio. Ho anche installato cmake (il generatore di Makefile per KDE 4) e libxss (richiesto dal pacchetto):

sudo apt-get install cmake libxss-dev

Scaricare il pacchetto

Per prendere il sorgente dal repository, si usa subversion. Per chi (come me) non ha account, si usa l'accesso anonimo

svn co svn://anonsvn.kde.org/home/kde/tags/powerdevil/4.1/ powerdevil

che mette nella cartella powerdevil tutti i sorgenti

Compilazione e installazione

Entrati nella directory con cd powerdevilsi procede alla creazione del Makefile con cmake e successivamente alla compilazione con

cmake . -DCMAKE_INSTALL_PREFIX=/usr/lib/kde4 && make

(notate che in (K)Ubuntu il KDE4 si trova sotto /usr/lib/kde4); se tutto (come per me) è filato liscio (dopo qualche dritta trovata qui), si installa poi con

sudo make install

per farlo funzionare, in Impostazioni di sistema andate in Gestione servizi e mandatelo in esecuzione e dopo potete configurare i profili come preferite. Per usarlo da KRunner ho dovuto riavviare la macchina. Non ho trovato profili predefiniti, e ho qualche problema con le icone, ma per il resto sembra funzionare regolarmente.

Buona compilazione!!!!!

p.s. ho eseguito questi passi e tutto mi sta funzionando regolarmente. Prendete questa guida come è, non sono responsabile di sconfigurazioni o cancellazioni della vostra macchina!!! ;)